Dott. Pierfrancesco Bove

Blog Dott. Bove

Il blog sulle ultime tendenze, curiosità dell'intrigante mondo della bellezza estetica per l'uomo e per la donna.

SCOPRI CHI SONO
Home » Blog » La chirurgia e la medicina estetica per il ringiovanimento vulvare
La chirurgia e la medicina estetica per il ringiovanimento vulvare

La chirurgia intima non è più un tabù e ricorrere a qualche intervento estetico per migliorare tono e l’aspetto generale dei genitali è una tendenza che sembra destinata al successo.

Gli interventi chirurgici sui genitali femminili, condotti, fino a qualche anno fa, solo a scopo curativo, sono oggi richiesti da numerose donne per correggere i difetti estetici ivi localizzati (per ripristinare la vulva, migliorare il tono del perineo o diminuire il diametro della vagina).

Riconciliare le donne con la propria immagine è la principale finalità di questo tipo di intervento chirurgico e medico, comunemente noto anche come ringiovanimento vulvare.

Per molte donne ricorrere a questo tipo di intervento ha un diretto scopo funzionale oltre che estetico, ovvero, la riconquista naturale del piacere sessuale, ridotta, possibilmente, in seguito al parto e alla conseguente perdita di elasticità localizzata. Inoltre anche le naturali variazioni fisiologiche ormonali tipiche della menopausa, possono comportare cambiamenti non solo estetici (cute vulvare poco elastica, mucose vaginali più sottili, secche e relativamente fragili), ma oltremodo fisici e psicologici di grande rilievo nella prestanza e nella piacevolezza sessuale.

Molteplici sono le modalità di intervento per il ringiovanimento vulvare. In chirurgia plastica, l’operazione definita vaginoplastica, prevede una ricostruzione delle aree vitali del rilassamento vaginale: il terzo esterno della vagina, la piattaforma orgasmica, l’orifizio vaginale, il diametro interno ed esterno della vagina, e l’area perineale. La medicina estetica invece, propone trattamenti meno invasivi eseguibili in regime ambulatoriale o in day surgery.

Per ridare benessere alla sessualità femminile si può ricorrere al laser Erbium-Yag o CO2 frazionato che rigenerano la mucosa vaginale eliminando il problema della secchezza localizzata limitante nei rapporti sessuali.

Inoltre per il ringiovanimento vulvare è possibile anche ricorrere a infiltrazioni di acido ialuronico (attualmente sul territorio italiano ne esiste solo un tipo autorizzato per la regione della vulva) utili per aumentare, in via temporanea, la tumescenza delle grandi o delle piccole labbra, controllandone la secchezza e il prurito localizzato grazie alla sua stimolazione nella produzione di collagene ed elastina e alla sua azione idratante.

Il Dott. Pierfrancesco Bove a Salerno sarà lieto di illustrarvi con chiarezza ogni soluzione estetica e funzionale al vostro problema intimo.

La chirurgia e la medicina estetica per il ringiovanimento vulvare
5 Totale 1 Voti

chirurgo plastico estetico dr pierfrancesco bove

Autore: Dr. Pierfrancesco Bove

Sono il Dr. Pierfrancesco Bove, laureato in Medicina e Chirurgia ed abilitato alla professione medica presso la Seconda Università degli Studi di Napoli con il massimo dei voti.

                    

RICHIEDI INFORMAZIONI GRATUITE

Gentile utente la invitiamo a compilare tutti i campi richiesti presenti, in questo modo potremo fornirle le informazioni richieste secondo le sue aspettative.

Solitamente rispondiamo a tutte vostre richieste di informazioni pervenute dal nostro sito in massimo 24/48 ore dalla ricezione della vostra email.

Per prenotare una visita specialistica con il Dott. Pierfrancesco Bove è possibile in alternativa anche telefonare al numero diretto 334.12.64.767

 

 Assistente personale a sua disposizione.

 Possibilità di pagamento in piccole rate.

 Anestesisti e infermieri altamente specializzati.

 

 

5 + 1 =