Dott. Pierfrancesco Bove

Blog Dott. Bove

Il blog sulle ultime tendenze, curiosità dell'intrigante mondo della bellezza estetica per l'uomo e per la donna.

SCOPRI CHI SONO
Home » Blog » Il lifting del seno: la mastopessi
Il lifting del seno: la mastopessi

Il tempo è il principale nemico della bellezza. Col passare degli anni il corpo cambia inesorabilmente e con esso il seno che perde tonicità e appare svuotato, cadente. L’inestetismo che lo caratterizza in questo caso si definisce ptosi e per correggerlo la chirurgia estetica ha sviluppato una tecnica operatoria che non necessita dell’utilizzo di protesi in silicone.

Non parliamo infatti della mastoplastica additiva ma dell’intervento di mastopessi, noto anche come il lifting del seno. Si tratta di un’operazione chirurgica volta alla rimozione dei tessuti localizzati in eccesso ripristinando la forma e la dimensione dei seni. Le tecniche per il loro sollevamento sono diverse e alternate a seconda del grado di ptosi della paziente ed è nel corso di una prima visita di controllo che il chirurgo stabilisce quale possa essere più validante.

La mastopessi deve provvedere non solo al risollevamento del seno ma anche allo spostamento dell’areola nella sua sede “naturale” . Le incisioni praticate per il riposizionamento del seno possono interessare in piccola o buona parte il solco sotto-mammario. Una prima tecnica di incisione è definita ad L e consiste in un taglio in verticale che parte dal capezzolo e termina con una incisione orizzontale sotto il seno.

Una seconda modalità di intervento è l’incisione definita a T capovolta e prevede un taglio esteso in verticale dall’areola fino al solco sotto-mammario dove termina in orizzontale con una incisione più lunga. Solo in casi più particolari, il chirurgo opta per l’incisione peri-areolare che consiste nella totale asportazione del capezzolo successivamente riposizionato nella sua sede naturale. Quest’ultima tecnica è preferibile soprattutto nei casi in cui sia previsto l’inserimento delle protesi per cui risulta più facilitata l’operazione di posizionamento.

È inevitabile che nasca qualche preoccupazione estetica tenendo conto delle incisioni prevista per la mastopessi ma la realtà è un’altra. Le cicatrici dopo l’intervento sono sottili e perciò non sempre visibili. Esistono inoltre trattamenti di micro-chirurgia che possono essere utili nei casi di cattiva cicatrizzazione e perciò evidenti segni di sutura. Va pertanto sottolineato che la risposta cicatriziale resta una caratteristica soggettiva del paziente.

L’operazione di mastopessi è condotta a Salerno dal rinomato Dott. Pierfrancesco Bove, esperto della chirurgia estetica del seno.

Il lifting del seno: la mastopessi
Ha trovato utile questo contenuto ?

chirurgo plastico estetico dr pierfrancesco bove

Autore: Dr. Pierfrancesco Bove

Sono il Dr. Pierfrancesco Bove, laureato in Medicina e Chirurgia ed abilitato alla professione medica presso la Seconda Università degli Studi di Napoli con il massimo dei voti.

                    

RICHIEDI INFORMAZIONI GRATUITE

Gentile utente la invitiamo a compilare tutti i campi richiesti presenti, in questo modo potremo fornirle le informazioni richieste secondo le sue aspettative.

Solitamente rispondiamo a tutte vostre richieste di informazioni pervenute dal nostro sito in massimo 24/48 ore dalla ricezione della vostra email.

Per prenotare una visita specialistica con il Dott. Pierfrancesco Bove è possibile in alternativa anche telefonare al numero diretto 334.12.64.767

 

 Assistente personale a sua disposizione.

 Possibilità di pagamento in piccole rate.

 Anestesisti e infermieri altamente specializzati.