X
Federazione Italiana Medici Estetici Accademia europea chirurgia plastica facciale Restylane - Dermatology company Galderma's dermal fillers Merz Italia Azienda Farmaceutica Allergan
Recapito Telefonico:

Il Plasma Ricco di Piastrine (PRP), è essenzialmente un aumento della concentrazione di piastrine autologhe sospese in una piccola quantità di plasma dopo la centrifugazione del sangue del paziente stesso. Negli ultimi anni si sono sempre più sviluppati ed approfonditi gli studi sui fattori di crescita. Le nuove scoperte e la conoscenza dell'importanza e del ruolo di questi fattori ha creato un crescente interesse per un loro possibile utilizzo terapeutico. Il termine "fattore di crescita" si riferisce a proteine capaci di stimolare la proliferazione e la differenziazione cellulare. Le piastrine infatti giocano un ruolo fondamentale nel mediare la guarigione del tessuto danneggiato grazie alla capacità di liberare fattori di crescita, e i loro granuli contenuti sono anche una fonte di molte proteine variamente coinvolte nello stimolare proliferazione e maturazione cellulare, nel modulare l'infiammazione e attivare altre cellule regolando l'omeostasi tissutale ed i processi rigenerativi.

 

CANDIDATO IDEALE

Si sottopone a questo trattamento il paziente che vede invecchiare la sua pelle e vuole un ringiovanimento cutaneo per ridarle lucentezza e vigore, o anche quel paziente che cerca un alternativa non invasiva come il trapianto del cuoio capelluto, alla sua alopecia.

 

PROCEDURA

La preparazione del PRP consiste nel prelievo di sangue venoso autologo (cioè del paziente stesso) che viene successivamente sottoposto a duplice centrifugazione e concentrato. Fondamentalmente, il sangue del paziente viene prelevato, raccolto e centrifugato a velocità variabili fino a che si separa in tre strati: plasma povero di piastrine, plasma ricco di piastrine, e globuli rossi. Di solito si usano 2 giri. La prima rotazione separa il plasma povero di piastrine  dalla frazione rossa e plasma ricco di piastrine . Il secondo giro separa la frazione rossa dal plasma ricco di piastrine. Il materiale con il più alto peso specifico (plasma ricco di piastrine o PRP appunto) verrà depositato sul fondo della provetta. Immediatamente prima dell'applicazione, viene aggiunto un attivatore piastrinico/agonista (trombina bovina e 10 % di cloruro di calcio) per attivare la cascata della coagulazione, producendo un gel piastrinico. E’ proprio la de granulazione piastrinica che andrà ad essere responsabile del ringiovanimento cutaneo. L'intero processo dura circa 10 minuti e produce una concentrazione piastrinica da 3 – 5 volte quella del plasma nativo.

 

DEGENZA POST-OPERATORIA

E’ un trattamento che avviene ambulatorialmente e non richiede riposo né in clinica né a casa.

 

I RISULTATI

Una volta ottenuto questo composto, quindi, viene iniettato nel paziente attraverso piccole punture laddove serve (viso, collo, décolleté, mani, cuoio capelluto); i risultati sono visibili dopo un paio di settimane dalle iniezioni. Grazie a questo processo è possibile ottenere una pelle più tonica, elastica, turgida, fresca e giovane. Il trattamento viene ripetuto dopo un mese, poi si entra nel mantenimento con una seduta tre volte all’anno. Dunque un trattamento non meramente estetico, ma una vera e propria terapia biologica volta a migliorare le condizioni vitali della propria cute.

 

Per ulteriori informazioni sul PRP a Salerno siamo presso lo Studio Centro Medico Benessere e Dimagrimento corso Vittorio Emanuele Salerno 14 cap 84123. Dr. Pierfrancesco Bove, oppure contattaci al numero di telefono:

Web App - Dott. Pierfrancesco Bove

Richiedi Informazioni