X
Federazione Italiana Medici Estetici Accademia europea chirurgia plastica facciale Restylane - Dermatology company Galderma's dermal fillers Merz Italia Azienda Farmaceutica Allergan
Recapito Telefonico:

SONO AFFETTA DA SENO TUBEROSO

Il seno tuberoso o tubulare  è una malformazione che colpisce la ghiandolamammaria. Quest'ultima, concentrata innaturalmente dietro all'areola, è allungata e a forma di tubo, con il polo inferiore poco sviluppato, in direzione sia verticale che orizzontale. L'anomalia colpisce di solito una sola mammella, mentre l'altra risulta normale. In genere, maggiore è l'asimmetria tra i due seni, più grave è la malformazione. Il particolare aspetto del seno si presenta già a partire dall’adolescenza, potendo determinare un certo disagio relativo al proprio aspetto fisico, specialmente negli anni in cui inizia un percorso di sviluppo, di maturazione e di accettazione di sè.

 

COME SI OPERA

Può essere corretto ricorrendo alla chirurgia plastica. Non ci sono trattamenti specifici medicali per favorire la crescita e lo sviluppo normale e regolare del seno. L’intervento chirurgico ha lo scopo di mettere in atto un lavoro di rimodellamento della ghiandola mammaria. In questo modo essa può essere distesa, riuscendo a coprire le protesi, che comunque non sono sempre necessarie.

 

CHE INTERVENTO SI EFFETTUA

L’intervento per il seno tuberoso va a lavorare sui legamenti di Cooper che sono i responsabili di tale malformazione che costringono la mammella ad avere questa forma allungata. Il chirurgo quindi andrà a ricreare un nuovo solco sotto-mammario che apparirà più basso del precedente e al quale la mammella sarà ancorata. Gli accessi sono quelli della mastopessi peri-areolare e grazie a questo intervento si andrà anche a rimodellare il capezzolo e l’areola che nelle mammelletuberose hanno dimensioni , spesso, più grandi del normale.

 

SI PUO’ FARE UNA MASTOPLASTICA ADDITIVA IN UNA MAMMELLA TUBEROSA ?

La risposta è si! Per aumentare il volume del seno possono essere inserite durante l’intervento anche delle protesi, ideali sono quelle tonde, ma mai di dimensioni eccessivamente grandi.

 

CHE ANESTESIA ?

L’anestesia è quella locale associata ad una leggera sedazione e questo permette alla paziente di tornare a casa il giorno dell’intervento stesso. Anche il dolore post-operatorio è del tutto assente grazie ad una terapia di antidolorifici orali che la paziente seguirà a casa.

 

IL POST-OPERATORIO DOPO INTERVENTO

L’unica cosa che la paziente noterà a casa subito dopo l’intervento possono essere gonfiore e alcuni lividi. Questi nel giro di pochi giorni andranno via. Per il resto la gestione post-operatoria è simile agli altri interventi al seno, per cui la paziente potrà presto tornare alla vita di tutti i giorni.

 

Per ulteriori informazioni sul Mammella Tuberosa a Salerno siamo presso lo Studio Centro Medico Benessere e Dimagrimento corso Vittorio Emanuele Salerno 14 cap 84123. Dr. Pierfrancesco Bove, oppure contattaci al numero di telefono:

Web App - Dott. Pierfrancesco Bove

Richiedi Informazioni